Esempio calcolo autoliquidazione inail 2016/2017

Paghe on line – il nostro servizio per elaborare le paghe in modo semplice, veloce ed economico, come funziona?

Pagina dedicata all’autoliquidazione 2016/2017

Sulla base della comunicazione ricevuta il datore di lavoro entro il 16 febbraio di ogni anno:

  • denuncia le retribuzioni effettivamente corrisposte nell’anno precedente (Mod. 1031) e determina il premio dovuto per regolazione, moltiplicando le predette retribuzioni effettive per il tasso di tariffa e sottraendo l’importo della rata relativa all’anno precedente.

  • Determina il premio dovuto per la rata dell’anno successivo, moltiplicando le stesse retribuzioni effettive del precedente punto per il tasso

  • Se dalla regolazione è derivato un conguaglio a favore dell’INAIL, versa la rata per l’anno successivo più il predetto conguaglio

  • Se dalla regolazione è risultato un conguaglio a suo favore, versa la rata per l’anno successivo, detraendo il conguaglio risultante dalla regolazione

CALCOLO DEL PREMIO:

  • Sull’ammontare del premio (regolazione ed acconto) determinato secondo le modalità illustrate si applica una maggiorazione pari all’1% del premio destinato a finanziare alcune indennità messe a disposizione dall’istituto agli assicurati.

Esempio:

Impresa che ha all’attivo una sola P.A.T., con le seguenti caratteristiche:

  • Retribuzione erogate nel 2016: Euro 18.176,00

  • Rata Anticipata nel corso dell’anno 2017: Euro 605,15

  • Alla voce di rischio associata corrisponde un tasso (indicato nelle basi di calcolo) pari al 34 per mille.

  • Moltiplicando le retribuzioni erogate nel 2012: Euro 18.176,00 Per il Tasso: 34 per mille si ottiene il premio INAIL: Euro 617,98

  • Si aggiunge l’addizionale ANMIL (1%) Euro 6,18

  • PREMIO DOVUTO ANNO 2016: Euro 624,16

  • Rata Anticipata Versata: Euro 605,15

  • Regolazione Anno 2016: Euro 19,01

    _______________________________
  • Retribuzioni Presunte 2017: Euro 18.176,00

  • Per il Tasso Anno 2017 (comunicato dall’INAIL): 28 per mille

  • Si ottiene la rata anticipata 2017: Euro 508,93

  • Si aggiunge l’addizionale ANMIL (1%): Euro 5,09

  • RATA ANTICIPATA DOVUTA ANNO 2017: Euro 514,02

Quindi entro il 16 febbraio 2017 il datore di lavoro deve effettuare un pagamento di Euro 533,03 (19,01 + 514,02).

___________________________________________________________

SEGUI SU TWITTER!

SEGUI SU FACEBOOK!

Iscriviti alla nostra Newsletter, riceverai i nostri aggiornamenti gratuiti in tema fiscale, previdenziale, tributario e del lavoro!

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL: Servizio fornito da FeedBurner