Credito di Imposta tasse estere

  
Dubbi e consigli sulla modalità di compilazione dei modelli dichiarativi: Unico Persone fisiche, Modello 730, Modelli Unici Società di persone e di capitali

Credito di Imposta tasse estere

Messaggioda andre.costa » 05/07/2012, 12:56

Ciao A tutti,

Avrei bisogno di una consulenza.
Io lavoro in Irlanda ma fiscalmente risiedo in Italia quindi faccio il modello unico.

Per il credito di imposta la convenzione italia Irlanda (http://www.fiscooggi.it/files/immagini_ ... nda-it.pdf) prevede che per il credito di imposta possa tenere conto di:
Articolo 2: "I. l'imposta sul reddito - compresa la sovraimposta (the income tax - including sur-tax);" - che regolarmente pago in Irlanda

Dal 2011 in Irlanda c'e' una tassa supplementare sul reddito chiamata Universal Social Charge, che l'agenzia delle entrate italiane (https://www.fiscooggi.it/files/scheda_p ... _copia.pdf) descive cosi:
Articolo 5: "Istituita nel 2011, è un’imposta supplementare sul reddito applicabile a tutti i soggetti il cui reddito eccede la soglia determinata dalla legge. "

La USC non e' un contributo pensionistico ne una spesa sanitaria... quella e' pagata sotto un'altra voce (PRSI).
Io mi chiedo se posso oppure no usare quanto ho pagato per la USC per il credito di imposta - visto che la differenza e' di centinaia di Euro... la cosa mi preme abbastanza.

Spero in una vostra celere illuminazione a riguardo!

Grazie

Andrea
andre.costa
 
Messaggi: 1
Iscritto il: 05/07/2012, 12:41

Re: Credito di Imposta tasse estere

Messaggioda gianluca » 14/08/2012, 15:38

andre.costa ha scritto:Ciao A tutti,

Avrei bisogno di una consulenza.
Io lavoro in Irlanda ma fiscalmente risiedo in Italia quindi faccio il modello unico.

Per il credito di imposta la convenzione italia Irlanda (http://www.fiscooggi.it/files/immagini_ ... nda-it.pdf) prevede che per il credito di imposta possa tenere conto di:
Articolo 2: "I. l'imposta sul reddito - compresa la sovraimposta (the income tax - including sur-tax);" - che regolarmente pago in Irlanda

Dal 2011 in Irlanda c'e' una tassa supplementare sul reddito chiamata Universal Social Charge, che l'agenzia delle entrate italiane (https://www.fiscooggi.it/files/scheda_p ... _copia.pdf) descive cosi:
Articolo 5: "Istituita nel 2011, è un’imposta supplementare sul reddito applicabile a tutti i soggetti il cui reddito eccede la soglia determinata dalla legge. "

La USC non e' un contributo pensionistico ne una spesa sanitaria... quella e' pagata sotto un'altra voce (PRSI).
Io mi chiedo se posso oppure no usare quanto ho pagato per la USC per il credito di imposta - visto che la differenza e' di centinaia di Euro... la cosa mi preme abbastanza.

Spero in una vostra celere illuminazione a riguardo!

Grazie

Andrea


Ciao Andrea,
Grazie per esserti iscritto al forum e per aver formulato il tuo quesito con grande precisione, allegando riferimenti normativi.
Il presupposto per elaborare la dichiarazione fiscale in Italia è possedere la residenza nel nostro paese per un periodo superiore ai sei mesi nel corso dell'anno. Di conseguenza è corretto, poichè tu risiedi a tutt'oggi nel nostro paese, che presenti il modello Unico Persone fisiche.
I singoli stati hanno stabilito nel corso del tempo dei trattati per evitare che un contribuente sia oggetto di tassazione sugli stessi redditi in due stati diversi, misura con tutta evidenza troppo onerosa.
Quella che regola I rapporti tra Irlanda ed Italia è quella da te menzionata.
Il fatto che l'ulteriore prelievo sia a titolo d'imposta e non "contributo previdenziale" a mio avviso deve far propendere per considerare la seconda imposta alla stregua della prima, e come tale ricompresa nel montante che genera credito d'imposta.
Tieni conto che l'Agenzia delle Entrate mette a disposizione degli strumenti di interpello in caso di difficile interpretazione della normativa.
A mio avviso la fattispecie in esame è tale e poteva essere oggetto di quesito specifico all'amministrazione finanziaria.
Mi rendo conto tuttavia che il tuo dubbio è sorto in imminenza dell'elaborazione del mod. unico e richiedeva risposta rapida per adempiere al pagamento delle imposte in maniera corretta.
A tal riguardo mi scuso per il ritardo con cui rispondo, ma per noi il mese in questione è stato a di poco "drammatico" dal punto di vista scadenze ed adempimenti.
A presto,
Gianluca
Avatar utente
gianluca
Amministratore
 
Messaggi: 147
Iscritto il: 11/12/2010, 21:51
Località: Albano laziale (Rm)


Torna a Modelli dichiarativi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 0 ospiti

cron

STUDIO MARCONI

↑ Grab this Headline Animator