Esempio lettera assunzione COLF



Paghe on line – il nostro servizio per elaborare le paghe in modo semplice, veloce ed economico, come funziona?


Alleghiamo un fac simile di  lettera assunzione delle Colf e badanti. Ricordiamo che la firma del contratto di lavoro è solo uno  degli adempimenti da porre in essere per procedere all’assunzione. La procedeura idonea varia a seconda delle caratteristiche del lavoratore (italiano, comunitario, extracomunitario…)

N.B: Il fac-simile e’ disponibile in calce al documento in formato editabile e PDF.

CONTRATTO DI ASSUNZIONE

ex art. 6 CCNL prestatori Lavoro Domestico

Il giorno XX Gennaio 2010 a Roma si conviene e si stipula quanto segue:

Il Sottoscritto Mario Rossi, codice fiscale XXX XXX XXXXX XXXX nato a Roma (Rm) il 01/01/1960, residente in Roma, Via ProsperoAlpino n.1

ASSUME

A tempo indeterminato, ai sensi dell’art. 6 del vigente CCNL prestatori lavoro domestico la sig.ra:

Cognome: Maria

Nome: Bianchi

Luogo di nascita: Roma

Data di nascita: 01/01/1974

Codice Fiscale: XXX XXX XXXXX XXXX

Alle seguenti condizioni:

Data di inizio del rapporto di lavoro: XX/XX/XXXX

Luogo di lavoro: Via ProsperoAlpino n.1 – 00133 – Roma

Categoria di inquadramento: LIVELLO A

Durata del periodo di prova: giorni 8 (otto)

Vitto e alloggio: NO

Colazione: NO

Pranzo: NO

Cena: NO

Alloggio: NO

Articolazione dell’orario di servizio: LU, ME, VE dalle 14,00 alle 17,00 (9 ore settimanali)

Obbligo della eventuale tenuta di lavoro: NO

Retribuzione lorda pattuita: € 7,00/ORA lordi con pagamento mensile

Previsione di eventuali temporanei spostamenti per villeggiatura o per altri motivi familiari: SI

Periodo concordato di godimento delle ferie annuali: AGOSTO, comunque compatibilmente con le esigenze del datore di lavoro.

Il presente atto è redatto in duplice copia originale: una copia per ciascuna delle Parti le quali, con la firma in calce, confermano di possederne copia.

Per ogni altra condizione non prevista dal presente contratto di assunzione si rinvia al CCNL prestatori di lavoro domestico in vigore.

Visto, letto, confermato e sottoscritto in reciproca presenza.

Il datore di lavoro                                                         La lavoratrice

____________________                                   __________________

RINNOVATO IL CONTRATTO COLF – BADANTI LE NOVITA’

Il contratto di lavoro colf e badanti:

MINIMI RETRIBUTIVI STABILITI PER IL 2012:

  • Livello A: 595,36 euro

  • Livello AS: 703,61 euro

  • Livello B: 757,63 euro

  • Livello BS: 811,85 euro

  • Livello C: 865,99 euro

  • Livello CS: 920,11 euro

  • Livello D: 1082,48 euro + indennità 160,07 euro

  • Livello DS: 1136,60 euro + indennità 160,07 euro

Retribuzione minima per i lavoratori non conviventi – valori orari per il 2012:

  • Livello A: 4,33 euro

  • Livello AS: 5,10 euro

  • Livello B: 5,42 euro

  • Livello BS: 5,74 euro

  • Livello C: 6,06 euro

  • Livello CS: 6,37 euro

  • Livello D: 7,36 euro

  • Livello DS: 7,68 euro

Minimi per i lavoratori che offrono assistenza notturna:

  • Livello unico: 625,14 euro – presenza notturna

  • Livello BS: 933,63 euro – autosufficenti

  • Livello CS: 1058,12 euro – non autosufficenti

  • Livello DS: 1307,10 euro – non autosufficenti

Valori giornalieri delle indennità per il 2012:

    • Pranzo e/o colazione: 1,81 euro

    • Cena: 1,81 euro

    • Alloggio: 1,57 euro

    • Totale: 5,19 euro

Assunzione della COLF comunitaria:

  • Il datore di lavoro può assumere direttamente il lavoratore domestico, dopo aver concordato gli elementi del rapporto di lavoro (orario, retribuzione, ferie ecc.).

    Il lavoratore può essere assunto anche se non è iscritto nelle liste del collocamento.

ASSUNZIONE COLF EXTRACOMUNITARIA:

  • Va distinto il caso in cui il lavoratore si trovi già sul territorio italiano, con regolare permesso di soggiorno, da quello in cui lo stesso si trovi ancora nel suo paese. 

COLF ITALIANA O DELL’UNIONE EUROPEA:

  • Il datore di lavoro può assumere direttamente il lavoratore domestico, dopo aver concordato gli elementi del rapporto di lavoro (orario, retribuzione, ferie ecc.).

  • Il lavoratore può essere assunto anche se non è iscritto nelle liste del collocamento.

 COLF EXTRACOMUNITARIA:

  • Va distinto il caso in cui il lavoratore si trovi già sul territorio italiano, con regolare permesso di soggiorno, da quello in cui lo stesso si trovi ancora nel suo paese.

Se il lavoratore si trova in Italia:

  • L’assunzione avviene con le modalità previste per i lavoratori domestici italiani e comunitari.

Se il lavoratore si trova all’estero:

Prima di venire in Itali: Il datore di lavoro deve presentare una domanda in carta legale all’Ufficio Provinciale del Lavoro per ottenere il rilascio dell’autorizzazione al lavoro per il lavoratore.

Nella domanda il datore di lavoro deve:

  • assicurare una retribuzione mensile non inferiore a 439 euro, con condizioni normative e retributive uguali a quelle stabilite per i lavoratori italiani

  • dimostrare di possedere un reddito familiare annuo non inferiore a quanto stabilito dalla legge per l’anno in corso

  • assicurare la disponibilità di un alloggio adeguato

  • impegnarsi a comunicare la cessazione del rapporto di lavoro entro cinque giorni

  • il datore di lavoro dovrà garantire le spese di viaggio per il rientro del lavoratore al Paese di origine.

  • N.B:Verificata l’esistenza dei requisiti reddituali e delle condizioni contrattuali, l’Ufficio del Lavoro rilascia l’autorizzazione. Una volta ottenuta l’autorizzazione, il datore di lavoro deve chiedere un nulla osta alla Questura.

  • L’autorizzazione, completa del nulla osta apposto dalla Questura, deve essere spedita al lavoratore nel Paese di residenza, in modo che egli possa esibirla alle autorità diplomatiche o consolari italiane del posto per ottenere il visto di ingresso in Italia.

  • L’autorizzazione è revocata se non viene utilizzata entro sei mesi dalla data del rilascio.

Dopo l’arrivo in Italia:

  • Il lavoratore, entro otto giorni dall’arrivo, deve chiedere alla Questura il permesso di soggiorno per motivi di lavoro. Dovrà anche chiedere all’Ufficio delle imposte il rilascio del codice fiscale, necessario a tutti gli adempimenti relativi all’iscrizione all’INPS

  • Il datore di lavoro deve provvedere quanto prima alla denuncia di assunzione all’INPS di zona

  • In tutti i casi di assunzione di lavoratori stranieri, il datore di lavoro deve comunicarne notizia, entro 48 ore, all’autorità di Pubblica Sicurezza. Se il lavoratore è convivente, la segnalazione deve essere effettuata entro 24 ore dall’inizio effettivo del rapporto del rapporto.

    CIRCOLARE INPS IMPORTO CONTRIBUTI 2012

Chiarimento circa il reddito prodotto da COLF E BADANTI:

Adempimenti a carico del lavoratore domestico:

Corrresponsione TFR: 

Hai dei dubbi o vuoi formulare quesiti su questo argomento? Visita il nostro forum!

SEGUI SU TWITTER!

SEGUI SU FACEBOOK!

Iscriviti alla nostra Newsletter, riceverai i nostri aggiornamenti gratuiti in tema fiscale, previdenziale, tributario e del lavoro!

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL: Servizio fornito da FeedBurner  




Ti è piaciuto questo post? Perché non lasci un commento? Oppure puoi sottoscrivere i feed Rss e ricevere automaticamente i contenuti del mio sito. Se non hai un feed reader, puoi ricevere gli articoli direttamente nella tua mailbox. Basta cliccare qui.