Requisiti per usufruire della detrazione 36 per cento




Aggiornato al 17/09/2012

Il decreto denominato “Crescita” ha introdotto un’importante novità: l’allargamento del bonus fiscale per le ristrutturazioni, con ampliamento dell’aliquota, determinata al 50 per cento, dalla precedente 36, e per una spesa complessiva massima non superiore a 96.000,00 euro (in precedenza il tetto era pari ad euro 48.000,00).

Interventi di riqualificazione energetica:

Interventi di riqualificazione ammessi:

Convenienza fiscale:

Lavori già in essere:

AGGIORNAMENTO MANOVRA MONTI

I contribuenti che sostengono spese per i lavori di ristrutturazione edilizia fino al 31 dicembre 2012 possono usufruire della detrazione d’imposta Irpef  36%.

Ulteriore agevolazione è accordata per le prestazioni di servizi relative agli interventi di recupero edilizio:

(aliquota Iva agevolata del 10% – a tutt’oggi non sottoposota a decadenza).

A chi spetta:

Ai proprietari ed ai titolari di diritti reali sugli immobili per i quali si effettuano i lavori e che ne sostengono le spese.

A titolo esemplificativo:


N.B: La detrazione spetta anche al familiare conviventi, purché sia esso a sostenere direttamente le spese.

N.B: Stessa fattispecie per coloro che eseguono lavori in proprio, limitatamente alle spese di acquisto dei materiali.

Per usufruire della detrazione, è necessario:

Bonifico ai sensi Legge 449/97 art. 1 c. 3 saldo fattura numero NN del ______

Comunicazione resa all’ASL:

  1. Nei cantieri insistano piu’ imprese

  2. Vi siano modifiche intervebute che obblighino alla comunicazione (esempio intervengano più ditte successivamente all’inizio dei lavori)

  3. Ancorchè nel cantiere operi un’unica impresa questa impieghi duecento uomini-giorno.

Lavori condominiali:

N.B: Dal 13 maggio 2011 tale obbligo è stato abolito. Per usufruire della detrazione gli adempimenti sono ridotti ai seguenti:

Le principali condizioni per fruire dell’agevolazione sono:

La tempistica per il rimborso delle spese sostenute quale sgravio fiscale:

Soggetti con età anagrafica compresa tra i 75 e gli 80 anni:

 

Obblighi da rispettare:

Altre fattispecie per cui spetta la detrazione:

La detrazione spetta, inoltre, per:

N.B: La detrazione  36% non è cumulabile con  la detrazione  55% per le spese relative ad interventi di risparmio energetico.

Importante novità:

Nota del 08/08/2011:

Ulteriore precisazione:

Soggetti esclusi:

I documenti da mantenere:

Rimane poi valido l’obbligo di mantenere:

Bonifico operato in modo irregolare:

DETRAZIONE 36% E PIANO CASA:

Oggetto del quesito:

La risposta dell’Agenzia:

Vendita dell’immobile, a chi spetta la detrazione?

IMPORTANTE NOVITA’:

  1. Continuare a usufruire delle detrazioni non ancora utilizzate

  2. Trasferire il diritto all’acquirente (persona fisica) dell’immobile.

MODULISTICA:

N.B: Dal 13 maggio 2011 l’invio della seguente modulistica è stato abolito.

 

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL:

STUDIO MARCONI

↑ Grab this Headline Animator

Servizio fornito da FeedBurner



Ti è piaciuto questo post? Perché non lasci un commento? Oppure puoi sottoscrivere i feed Rss e ricevere automaticamente i contenuti del mio sito. Se non hai un feed reader, puoi ricevere gli articoli direttamente nella tua mailbox. Basta cliccare qui.